• Gio. Giu 13th, 2024

Il Popolo d'Italia

Fondato nel 1914 da Benito Mussolini

La scalata del monte Sion -2a parte.

DiDirezione

Gen 12, 2024

SECONDA PARTE

Arrivato in Palestina nel 1920, nel 1922 Nathan Mileikowsky cambia il suo cognome da Mileikowsky a Netanyahu, che tradotto vuol dire “donato da Dio”, che era lo pseudonomo con cui firmava numerosi articoli dove promuoveva l’occupazione ebraica nella Galilea.

Era un ebreo lituano, non a caso della Lituania proveniva il nocciolo duro della destra sionista.

A dieci anni fu mandato a studiare in Polonia, a diciotto divenne un rabbino. A Vent’anni, influenzato dalla lettura del “Lo stato Ebraico” di Theodor Herlz, cominciò a tenere una serie diu conferenze in giro per il mondo, dalla Siberia sino al Minnesota.

Theodor Herlz

In America, dove era stato inviato per recuperre i fondi per il ‘Jewish National Found’ tenne, stando all’articolo del 1926 del quotidiano “Dos Yiddishe Folk”, più di 700 conferenze. Un oratore divino come sarà definito durante il suo elogio funebre dal rabbimo Abraham Isaac Kook

Il tenore dei suoi discorsi si fondava sul suo pensiero, ovvero sul sionismo revisionista che, al contrario del maggioritario, non ammetteva compromessi sui confini della terra di Israele.

Il rabbino Abraham Isaac Kook

I sionisti vogliono un stato ebraico che comprenda tutti i confini della Palestina e dell’attuale Cisgiordania. Inoltre credono che il sionsmo debba essere depurato dal socialismo e ispirarsi a valori nazionalisti e anti comunisti.

Il padre di Benjamin, Benzion, segue le idee del nonno Nathan e trasferitosi a New York per dieci anni diventa assistente personale del leader sionista dissidente Vladimir Zabotinskij.

Vladimir Zabotinskij

Aiutato da un ramo della sua famiglia, che era divenuto un magnate dell’acciaio negli Stati Uniti, si adoperò nell’opera di pressione dell’opinione pubblica e dei principali politici americani in favore della causa sionista.

Vladimir Zabotinskij è considerato il padre del sionisomo revisionista ispirato in gran parte al fascismo.

Il partito sarà assorbito poi nel 1948 dall’Herut di Menachem Begin, partito considerato addirittura da Albert Einstein uguale ai partiti nazisti.

L’Herut, poi, nel 1973 sarà il principale componente per la creazione del Likud, il partito di Benjamin Netanyhau.

TERZA PARTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *