• Gio. Feb 29th, 2024

Il Popolo d'Italia

Fondato nel 1914 da Benito Mussolini

Viva l’Italia antifascista? Le cento opere del Fascismo

DiDirezione

Dic 12, 2023

1) Assicurazione invalidità e vecchiaia (1923)

2) Assistenza opsedaliera ain poveri (1923)

3) Tutela del lavoratore, di donne e fanciulli (1923)

4) Sindacalismo integrale con l’unione delle rappresentanze sindacati dei datori di lavoro (Confindustria e Confagricoltura) (1923)

5) Riforma della Scuola Gentile (1923)

6) Fondazione istituto LUCE (1924)

7) Pareggio bilancio già a partire dal 1924

8) Opera Nazionale Maternità ed Infanzia O.N.M.I. (1925)

9) Assistenza figli illegittimi e abbndonati o esposti (1925)

10) Patto di Locarno (1925)

11) Assicurazione contro la disoccupazione (1926)

12) Assistenza obbligatoria contro la tubercolosi (1927)

13) Carta del Lavoro: pacificazione tra capitale e i llavoro (1927)

14) Magistratura del lavoro (1927)

15) Legge nr. 1630 del 1927 per la realizzazione dell’Idroscalo per la città di Milano. Vero mare, perfino saato, arenile, pini marini, bagnanti, bagnini. L’idroscalo, un grande cabnalone lungo 3 KM e largo 300 metri con 300 di testata per le manovre dei veivoli- Il bacino occupa una siperficie di 610.000 mq. E’ alimentato da acque srogive. Qiesto spettacolare miracolo fu inaugurato nel 1930

16) Esenzione tributaria per le famiglie numerose (1928)

17) Assicurazione obbligatoria contro le malattie profesisonali (1928)

18) Creazione dell’Ente Italiano Audizioni Radiofoniche E.I.A.R (1928)

19) Fondazione dell’Istituto delle Ricerche, con a capo Giglielmo Marconi per la sua grandiosa invenzione della radio e per i primi esperimenti del radar, non fniti a causa delal sua morte (1928)

20) Patti Lateranensi. Pacificazione tra lo Stato e la Chiesa (1929)

21) Opera Nazionale Orfani di Guerra O.N.O.G. (1929)

22) Crisi finanziaria mondiale (1929) “Il mondo del capitalismo è nel caos. Mussolini risponde con 37 miliardi di lavori pubblici e, in dieci anni, vengono costruite 11.000 nuove aule in 277 comuni, 6.000 case popolari che ospitano 215.000 persone, 3.131 frabbricati economici popolari. In 2.493 comuni 10 milioni di abitanti ebbero l’acqua assicurata, 4.500 Km di sistemazioni idrauliche e arginature, costruzione del canale Navicelli, Nel 1922 i bacini montani artificiali erano 54,nel 1932 erano aumentati a 184; aumentati a 6.663.000 i Kw ed a 17.000 Km le linee elettriche. Nel 1932 c’erano 2.048 Km di ferrovie elettriche per un risparmio di 600.000 tonnellate di carbone. Costruiti 6.000 Km di strade statali, provinciali e comunali, 436 Km di autostrade. Le prime autostrade in Italia furono la Milano-Laghi, la Milano-Bergamo e la Genova-Serravalle (al casello di Serravale Scrivia si trova ancora una scultura commemorativa con scritto:”Anno di inizio lavori 1930, ultimato lavori 1933)

23) Istituto Mobiliare Italiano I.M.I. (1931)

24) Inaugurazione Stazione Centrale di Milano (1931) e della Stazione di Santa Maria Novella di firenze (1935)

25) Istituzione della Mostra del Cinema di Venezia, prima manifestaone del genere al mondo (1932)

26) Conferenza di Losanna (1932)

27) Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro I.N.A.I.L. (1933)

28) Istituto Di ricostruzione Industriale I.R.I (1933)

29) Prima trasvolata atlantica compiuta da Italo Balbo e nel’occaisone venne inugurata la “posta aerea” (1933)

30) Patto a quattro (1933)

31) Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale I.N.P.S. (1935)

32) Conferenza di Stresa (1935)

33) Costruzione del Palazzo di Giustizia di Milano (1935-1940)

34) Opera Nazionale Dopolavoro (“nel 1935 disponeva di: 771 cinema, 1227 teatri, 2066 filodrammatiche, 2130 orechestre, 3787 bande, 1032 associazioni professionali e culturali, 6427 biblioteche, 994 scuole corali,11159 sezioni sportive, 4427 di sport agonistico. In seguito i comunisti la chiamarano “casa del popolo.””)

35) Lotta contro l’analfabetismo (“dal 1923 al 1936 si passo da 3.981.000 a 5.187.000 alunni, da 326.604 a 674.546 studenti medi e da 43.235 a 71.512 universitari.”)

36) Conquista di Etiopia (1936)

37) Palazzo della Previdenza Sociale in ogni capoluogo di provincia.

38) Guerra di Spagna, che salvò la Spagna e l’Europa dal Comunismo (1936 – 1939)

39) Settimana lavorativa di 40 ore -prima 48 – (1937)

40) Ente Comunale di Assistenza E.C.A. (1937)

41) Assegni familiari (1937)

42) Casse Rurali ed artigiane ( 1937) Guerra di Spagna, che salvò la Spagna e l’Europa dal Comunismo (1936 – 1939)

43) Patto di Monaco (1938)

44) Ideazione dello stile architettonico “Impero” ancora visibile nei palazzi pubblici delel città più grandi. A Genova viene costruito il grattacielo più alto d’Europa (1940) ed un modernissimo Stadio del Nuovo.

45) Istituto Nazionale per l’Assistenza di Malattia ai Lavoratori (1943)

46) Istituto Autonomo Case Popolari I.A.C.P. (1943)

47) Istituto Nazionale Case Impiegati Statali I.N.C.I.S. (1943)

48) Doposcuola per il completamento degli alunni.

49) Educaizone fisica obbligatoria nelle scuole

50) Refezione scolastica

51) Obbligo scolastico fino a 14 anni

52) Scuole professionali

53) Costituzione di molte università tra cui la Citta Universitaria di Roma

54) Accademia d’Italia (“tra i suoi presidenti: Marconi, D’Annunzio, Gentile; tra i suoi membri: Fermi, Marinetti, Mascagni, PIacentini, PIrandelo, Volpe ecc..)”

55) Littoriali della Cultura e dell’Arte

56) Colonie Marine, montane e solari per i giovani, completamente gratuite.

57) Abolizione della schiavitù in Etiopia

58) Opere eseguite in Etiopia: più di 5.000 km di Strade asfaltate e 1.400 Km di piste camionabili. Trasformazione non solo di Adis Abeba, ma anche di oscuri villaggi in grandi centir abitati (Dessiè, Harar, Gondar, Dire, Daua). Alberghi, scuole, fognature, luce elettirca, ristoranti, collegamenti con altri centri dell’Impero, telegrafo, telefono, porti, stazioni radio, aeroporti, cinematografi e teatri, nuovi mercati. Per gli indigeni edificazione delle scuole, tubercolosari,ospizi di ricovero per vecchi ed inabili al lavoro, ospedali per la maternità e l’infanzia, lebbrosari come quell di Selaclacà con oltre 700 posti letto e un grandioso istituto per studi e ricerche contro la lebbra. Imprese di colonizzazione sotto forme di cooperative con più di 75.000 ettari di terra incolta.

59) Riconquista della Libia e ripopolamento del deserto con la costruzione di 26 villaggio agricoli.

60) Guerra alla mafia (sconfitta grazie al prefetto Mori) e alla massoneria.

61) Lotta contro la malaria

62) Riforma Bancaria: “dal 1936 la Banca d’Italia diventò Istituto di diritto pubblico, i lsuo Governatore assunse il ruolo di Presidente dell’Ispettorato per la difesa del risparmio e l’esercizio del credito e, in pratica, la Banca d’Italia diventò Banca delle Banche.”

63) Patto anti -comintern

64) Salvataggio dal fallimento del Banco di Roma, del Banco di Napoli e dle Banco di Sicilia e delle più importanti aziende nazionali come Ansaldo, Ilva, Sip, Sme, Terni, Edison, Cantieri Navali.

65) Corporativismo Con l’inserimento delle forze della produzione della tecnica e delle arti, nella struttura giuridica dello Stato e, con la Socializzazione delle imprese (legge della R.S.I. del 1944) i lavoratori sono posti al centrodell’azienda.

66) Convertibilità della Lira in oro che cesserà d fatto a metà degli anni Trenta.

67) Carta della Scuola e Opere architettoniche e infrastrutture scolastiche.

68) Bonifiche paludi Pontine e delle aree insalubri, dal Veneto all’Emilia Romagna, dalla Maremma toscana all’Agro Pontino, dalle pianure del Garigliano, del Volturno e del Sele al Tavoliere delle Puglie e alla Basilicata, dall apIana di Sibari alle terre della Sila e del Neto, fino al Campidano in Sardegna, per un totale di 5.886.796 di ettari di bonificati e con la costruzione di 1 milione di fabbrictai rurali.

69) Appoderamento del latifondo siciliano, con l’assegnazione delle terre incolte ai contadini.

70) Battaglia del grano: vinta l’eliminazione del grossodeficit commerciale per le importazioni dall’estero

71) Fondazione delle città di: Littoria (oggi Latina) Sabaudia, Aprilia, Pomezia, Carbonia, Guidonia, Fertilia, Segezia, Alberese, Mussolinia (oggi Arborea) Tirrenia, Imperia, Tor Viscosa, Arsia, Pozzo Littorio ecc. di 64 borghi rurali e di villaggi per i lavoratori, quello di Villadossola (VB) e considerato tutt’ora un modello di urbanistica sociale.

72) Costruzione nouva stazione marittima di Genova e dei nuovi porti di Napoli, Messina e Porto Marghera

73) Costruzione di numerose dighe, per la produzione di energia elettrica.

74)Fondaizone di 16 nuove province

75) Fondazione dei Parchi nazionali del Gran Paradiso, dello Stelvio, dell’Abruzzo e del Circeo

76) Roma: Creazione quartiere EUR

77) Roma : Fondazione di Cinecittà

78) Roma: nuova via della Conciliazione

79) Costruzione dello Stadio dei Marmi di Roma (di fronte allo stadio si trova ancora un enorme obelisco con scritto “Mussolini Dux”)

80) Costruzione dell’autodromo di Monza

81) Inizio della metropolitana di Roma ( nel 1940 completata al 60%)

82) Tutela paesaggistica ed idrogeologica

83) Impianti di illuminazione elettrica nelle città

84) Creazione degli Osservatori di Trieste, Genova, Merate, Brera e Campo Imperatore.

85) Creazione del Centro sperimentale di Guidonia (ex Montecelio) dotato del più grande laboratorio di gallerie del vento di allora (distrutto nel 1944 dalle truppe tedesche che abbandonavano Roma)

86) Primi esperimenti della televiosione (1929). Nel dicembre del 1938 l’ufficio stampa dell’E.I.A.R. comunicò che, nei primi mesi del 1939, sarebbero iniziati servizi regolari di televisione. Il 4 Giugno 1939, alla Mostra di Leonardo, ci furono alcune trasmissioni sperimentali; sul Radiocorriere apparvero i programmi e le pubblicità di alcuni prototipi di apparecchi televisivi. Purtroppo il progetto venne abbandonato a causa dell’entrata in guerra.

87) Creazione dell’Albo dei Giornalisti

88) Sviluppo navale, aeronautico e cantieristico

89) Accordi commerciali con tutti gli stati compresa l’U.R.S.S.

90) Costruzione del Palazzo della Farnesina di Roma, sede del Ministero degli Affari Esteri.

91) Emanazione del Codice Penale (1930), del Codice di Procedura Civile (1933) poi sostituito nel 1989, del codice di procedura Civile (1940), del Codice Civile (1942) e di numerose altre disposizioni ancora oggi vigenti in buona parte (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, Codice della Strada, disposizioni relative a Polizia ubana, rurale, annonaria, edilizia, sanitaria, veterinaria, mortuaria, tributaria, demaniale e metrica)

92) Istituzione del Registro per le Armi da fuoco

93) Istituzione della Guardia Forestale

94) Istituzione dei Vigili del Fuoco

95) Istituzione dell’Archivio Statale

96) Fondaizone dei Consorzi Agrari

97) Annessione delal Guardia di Finanza alle Forze Armate

98) Istituzione dei treni popolari per la domenica con il 70% di sconto

99) Ammodernamento del Pubblico Catasto urbano e dei terreni.

100) Mappatura di tutto il territorio nazionale e compilazione delle mappe altimetriche usate ancora oggi e che non sono mai state aggiornate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *